giovedì 16 febbraio 2017

Giugiaro "Matita d'Oro 2016"

Giorgetto Giugiaro "Matita d'Oro 2016"


Giorgetto Giugiaro è il vincitore della “Matita d’Oro 2016”, prima edizione del premio istituito dal Museo Nazionale dell’Automobile di Torino per celebrare gli stilisti che hanno raggiunto i vertici del Car Design. Un “Oscar” alla carriera che il MAUTO ha voluto destinare a chi ha impresso, con successo e riconoscimenti internazionali, una svolta significativa all’evoluzione del Transportation Design.
A partire dal 2016, ogni anno, il Museo assegnerà la “Matita d’Oro” a uno stilista che ha fatto la storia delle quattro ruote e che, con la sua matita appunto, ha lasciato un segno indelebile negli annali della progettazione, determinandone cambiamenti e orientamenti presenti e futuri, ciascuno con la propria sensibilità e formazione.

La Fiat Panda lanciata nel 1980

Il primo riconoscimento non poteva che essere al più illustre tra i car designer italiani, Giugiaro, la cui carriera è uno degli esempi migliori dell’eccellenza italiana nel mondo. Dalle Fiat Panda e Uno alle Volkswagen Golf e Passat, dall’Alfa Romeo Giulia Sprint GT alla Bugatti EB 118: oltre 200 vetture portano la firma di questo maestro assoluto, riconosciuto a livello mondiale come il Car Designer del Secolo.
Nel corso di una serata ricca di ospiti e sorprese, presentata dal conduttore e showman Piero Chiambretti, è stato consegnato anche il Premio Speciale 2016 “Artista dell’Auto” ad Aldo Brovarone, decano degli stilisti italiani, nonché padre – tra molti altri modelli – di due icone automobilistiche come la Dino Berlinetta Speciale del 1965 e la Ferrari F40 del 1987.

La Volkswagen Golf  prodotta dal 1974

Nessun commento:

Posta un commento